mercoledì 27 giugno 2012

Random Test ~

1. Rompiamo il ghiaccio, ciao. Ciao
2. Perché hai creato un blog?  Boh, non avevo niente da fare.
3. Sei uomo o donna? Donna
4. Perché hai deciso di iniziare questo test? Per passare il tempo
5. Quanti anni hai? Un tot
6. Che scuola fai? Istituto tecnico industriale, meglio conosciuto come Iti
7. Le trovi noiose queste domande? Al momento sì
8. Non trovi che le parole cacofonia e eufonia siano eufoniche? Molto
9. Vivi a casa tua? No, a casa del mio amico immaginario
10. Ti piacerebbe vivere a casa di qualcun altro? Certo
11. Sai cosa vuol dire la parola 'idolo'? Sì, una o più persone che stimi, che ammiri.
12. Hai dei cantati/attori/modelli/idraulici/elettricisti ecc.. preferiti? Naturalmente
13. Chi sono? Danny Worsnop, Beau Boken e Lights, Zac Efron, Josh Hutcherson(da molto prima di Hunger Games), Leonardo Di Caprio, Ashton Kutcher, Malcom McDowell, Emma Stone, Uma Thurman, Jim Carrey, Kate Winslet, potrei continuare all'infinito
14. Ti scappa la cacca adesso? No, al momento no.
15. Se sì, la stai trattenendo per fare questo test? Se no, quando l'hai fatta? Boh, non lo tengo a mente
16. Ti piace fare la cacca? Molto
17. Non trovi che stia facendo troppe domande sulla cacca? Sì, al momento lo sto pensando
18. Che giorno è oggi? Il 27 Giugno 2012
19. Hai dei/delle migliori amici/amiche? Sì, ma veramente pochi
20. Chi sono? Segreto
21. Hai un sogno? Forse
22. Qual'è? Non sono sicura di saperlo
23. Hai visto dei sogni avverarsi?
24. Se sì, la tua vita è cambiata dopo? Sennò, pensi che la tua vita cambierebbe se accadesse? Sì, è cambiata
25. Ti piacerebbe non avere più sogni? Boh
26. Trovi che siano troppe anche le domande sui sogni? Sì.
27. Di che segno zodiacale sei? Acquario
28. Conosci qualcuno del tuo stesso segno che ha il tuo stesso carattere? No.
29. I tuoi genitori sono severi? Mio padre sì
30. Sei bravo/a a scuola? Me la cavo
31. Ti sto annoiando? Non eccessivamente
32. Passiamo ai 'cosa preferisci', okay? Come ti pare
33. Amore carnale con uno brutto che puzza o amore platonico con i One Direction? Non mi piacciono i One Direction e non mi piacciono quelli che puzzano
34. Cacca o pipì? Cacca
35. Ho finito la fantasia, passiamo oltre, va bene? Mah.
36. Lo sai che è difficile arrivare a 100 domande? Ma dai?
37. Sei una directioner? No
38. Se sì, sei intelligente, se no, lo sei comunque LOL Ok.
39. Cosa ne pensi di Harry e la Flack? Mmh, chi sono?
40. Non trovi che Caroline Flack sia figa? Non so chi sia!
41. Lo sapevi che è stata fidanzata con il principe Harry? Davvero? Fammelo aggiungere alla lista delle cose di cui non mi importa!
42. Lo sai come si pronuncia il nome di Niall? BASTA CON LE DOMANDE SU QUEI TIZI!
43. Quante parolacce conosci in inglese? Quante ne bastano
44. Elencale. Non mi fa voglia
45. Sei mai andato/a in una chat di sconosciuti? Non che mi ricordi
46. Eri un/una bimbo/aminchia anni or sono? Purtroppo sì, all'età di 11-12 anni
47. Se non l'hai ammesso sei un/una bugiardo/a, lo so che lo eri anche tu. L'ho ammesso...
48. Sai chi sono? No
49. Se sì, ti sto simpatica? Sennò?
50. Ti piacerebbe essere poliandra? Non so nemmeno che vuol dire essere poliandra!
51. Sai cosa vuol dire la parola poliandra? NO!!
52. Qual è la tua parola preferita? Burundi
53. Hai l'iphone? No, ma ho un simpatico ed economico Android
54. Ti stava simpatico Steve Jobs? Lo ammiravo molto.
55. Ti piace Berlusconi? Non conta dire che non ti esprimi. No. Non lo sopporto
56. Spiega il perché della tua precedente risposta. Non sono un'appassionata di politica, ma sono contro tutte le sue idee.
57. Qual è la tua canzone preferita? Non ne ho una in particolare
58. Se io ti dicessi ksbdjhsdbfjhsdbsjhfvh tu cosa risponderesti? agahusbshbsjnsjbs, forse
59. Usi le parentesi con il punto interrogativo? No, ma un tempo lo facevo. A volte anche ora, lo ammetto
60. Ti piace il Mondo di Patty? Ai tempi lo guardavo
61. Qual è la tua canzone preferita del Mondo di Patty? Mmh, quelle delle divine mi sembravano migliori
62. E il personaggio? Bruno
63. Conosci Modena? La città? Di nome sì.
64. Ti piace Justin Bieber? No. Ma non me la prendo con chi a lui piace.
65. L'hai mai preso in giro? Lo ammetto, qualche volta sì. E' facilmente sfottibile.
66. Ti piace che sia fidanzato con Selena Gomez? Non mi fa nè caldo nè freddo
67. Il personaggio famoso con cui vorresti sposarti. Non so. Se è per bellezza direi Ashton Kutcher o Danny Worsnop
68. Il personaggio non famoso che vorresti sposare. Il mio ragazzo, anche subito.
69. Pensa a tre persone e scrivile. Matteo e amici
70. Chi metti nel letto di rose? LOL Il mio ragazzo
71. In quello di spine? Quelli che mi parlano alle spalle(in generale)
72. E.. Non mi ricordo cos'era la terza cosa. Diciamo nel pozzo, chi ci metti? Chi se la tira
73. Menziona le persone più importanti per te. Il mio ragazzo, la mia famiglia, i miei amici, i miei gatti
74. Menziona la persona che stimi. #yo No.
75. Hai facebook?
76. Ti piace? Non molto
77. Non trovi che Heidi sia un bel nome? No, mi fa abbastanza schifo (senza offesa per le Heidi)
78. Chiameresti tua figlia Heidi? No
79. Ti sei mai ubriacato/a? Diciamo di no
80. Conosci Example? No
81. Conosci Ed Sheeran? No
82. Conosci mia nonna? E' una signora sui 75, si chiama Amabile. Mi fa piacere. Comunque no.
83. Sai chi è Don Rodrigo? Una testa di cazzo
84. Secondo te perché corteggia tanto Lucia? Perché è un povero disperato se corteggia quel trabogano.
85. Ettore o Achille? Achille
86. Sai almeno una poesia a memoria?
87. Se sì, quale/i?M'illumino d'immenso.
88. Ti piacciono i cani? Sì
89. O meglio i gatti? Preferisco i mici mao
90. Sai ballare quel coso che fanno i giocatori di rugby della Nuova Zelanda prima di ogni partita? No, ma sarebbe figo!
91. Sei felice che ti mancano solo 9 domande? Molto
92. Canti bene? No, rompo i bicchieri
93. Qual è la canzone che ti piace di più cantare? Quelle degli Asking!
94. Consiglieresti questo test ai tuoi amici? Perché dovrei farlo?
95. Sai cosa vuol dire letizia? No.
96. Ti piace la gente turbata? No.
97. Tu lo sei? Spesso
98. Hai ancora la cacca? Non ce l'avevo nemmeno prima
99. Salutami, sono  Sì, ciao
100. Addio. CIAO!



(Quest'immagine fa tanto Letters to Juliet)





Random #8 ~

Gnè Gnè ~

Diario ~

E' un po' che non scrivo sul blog. Sapete com'è, le vacanze stravaccano..
E io sono stravaccata al massimo!!
La notte soffro d'insonnia perché mi fa caldo e la mattina mi sveglio a mezzo giorno. Non si può andare avanti così!!
Tutto il giorno non so che fare, guardo la tv(America's next top model, Project Runway), gioco al DS(WarioWare Do It Yourself), sto al computer, muoio di caldo. Nient'altro.
Non ho nessun compito da fare! (questa è una buona notizia >o<")
Vabbuò, niente di nuovo!!

(Immagine figa)

venerdì 22 giugno 2012

Strobe Edge e Namida Usagi ~

Ultimamente non ho trovato molto tempo per scrivere (non che faccia grandi cose in estate, sia chiaro), è solo che non avevo voglia di scrivere.

Oggi torno alla grande e ho delle considerazioni da fare su due fumetti letti di recente:

Strobe Edge di Io Sakisaka e Namida Usagi di Ai Minase. Sono usiti in Italia nello stesso periodo e hanno caratteristiche simili tra loro. Per chi piace il genere(shojo), questi fumetti sono l'ideale.

Mentre li leggevo però ho notato che le storie si sviluppano in maniera similissima!

Trama:
Lei è una ragazza carina, un po' impacciata, che si innamora follemente del compagno di classe figo(in Namida Usagi inizialmente era uno sfigato che poi diventa figo), lui non la caga perché c'ha la ragazza modella e molto più figa di lei. Però sotto sotto un po' la ama anche lui, ma non può lasciare la ragazza per questioni legate al passato. Lei allora si dispera con le amiche, con gli amici di lui e con tutto il mondo. A nessuno importa, eccetto al migliore amico del ragazzo che piace a lei, che gli chiede di mettersi insieme a lei. (la trama continua)

Ecco, questa è la trama dove siamo arrivati in entrambi. Bizzarro, eh? Sono praticamente uguali. E con questo non dico che le autrici si siano copiate, ma che ormai gli shojo stanno diventando ripetitivi e monotoni. Scommetto che, se siete amanti degli shojo, non è la prima volta che sentite parlare di trame del genere. La cosa che mi infastidisce è che sono usciti nello stesso mese e continueranno a uscire nello stesso mese. Per quanto riguarda il disegno, sono abbastanza carini e fatti bene. Sono diversi tra loro, ogni autrice ha il suo stile. A dire la verità questa è la prima volta che leggo sia Io Sakisaka che Ai Minase, e non ne so molto su di loro. Anzi, devo dire che le trame sono anche carine, ma non lo so. Mi sembrano uguali!! Già dalla copertina!!

(Scusate lo sfogo, era da tanto che pensavo a questo)

Vabbè, a parte ciò li consiglio entrambi. Sono ben fatti e si leggono bene.

venerdì 15 giugno 2012

Random #7 ~

Nuovo random :3

Diario del momento ~

Sono alla stazione ad aspettare mia sorella. Mi sto annoiando. Ora prendo un treno e me ne vado.

No dai, scherzi a parte, sono in astinenza di fumetti. Qui alla stazione vendono i numeri che mi mancano! Devo resistere fino ad Agliana(per il Moonlight Cosplay).

Mi sa che non resisto! A dopo ~


mercoledì 13 giugno 2012

Random #6 ~

Un random prima di andare a nanna ci sta sempre >3<  





Steve Jobs. Un breve omaggio ~


Proprio oggi alla televisione mi è capitato di vedere uno spezzone del discorso di Steve Jobs ai laureati di Stanford. Così ho deciso di andare a vedere il video su Youtube. Mi sono commossa. Veramente. Quando morì non ci rimasi così male, poiché non avevo avuto modo di conoscere quello che aveva fatto nella sua vita. Subito dopo capii che ciò che aveva fatto aveva letteralmente rivoluzionato il modo di vivere di noi tutti. Era un grand'uomo, e gli rendo omaggio ora, e lo omaggerò ancora in futuro. Stay Hungry. Stay Foolish.

Qua sotto ho riportato il discorso di Steve Jobs ai neolaureati di Stanford.
Sono onorato di essere qui con voi oggi alle vostre lauree in una delle migliori università del mondo. Io non mi sono mai laureato. Anzi, per dire la verità, questa è la cosa più vicina a una laurea che mi sia mai capitata.Oggi voglio raccontarvi tre storie della mia vita. Tutto qui, niente di eccezionale: solo tre storie. La prima storia è sull'unire i puntini.Ho lasciato il Reed College dopo il primo semestre, ma poi ho continuato a frequentare in maniera ufficiosa per altri 18 mesi circa prima di lasciare veramente. Allora, perché ho mollato? E' cominciato tutto prima che nascessi.Mia madre biologica era una giovane studentessa di college non sposata, e decise di lasciarmi in adozione. Riteneva con determinazione che avrei dovuto essere adottato da laureati, e fece in modo che tutto fosse organizzato per farmi adottare fin dalla nascita da un avvocato e sua moglie. Però quando arrivai io loro decisero all'ultimo minuto che avrebbero voluto adottare una bambina. Così quelli che poi sono diventati i miei genitori adottivi e che erano in lista d'attesa, ricevettero una chiamata nel bel mezzo della notte che gli diceva: "C'è un bambino, un maschietto, non previsto. Lo volete voi?" Loro risposero: "Certamente".Più tardi mia madre biologica scoprì che mia madre non si era mai laureata al college e che mio padre non aveva neanche finito il liceo. Rifiutò di firmare le ultime carte per l'adozione. Poi accettò di farlo, mesi dopo, solo quando i miei genitori adottivi promisero formalmente che un giorno io sarei andato al college. Diciassette anni dopo andai al college. Ma ingenuamente ne scelsi uno altrettanto costoso di Stanford, e tutti i risparmi dei miei genitori finirono per pagarmi l'ammissione e i corsi.Dopo sei mesi, non riuscivo a vederci nessuna vera opportunità. Non avevo idea di quello che avrei voluto fare della mia vita e non vedevo come il college potesse aiutarmi a capirlo. Eppure ero là, che spendevo tutti quei soldi che i miei genitori avevano messo da parte lavorando per tutta la loro vita. Così decisi di mollare e avere fiducia che tutto sarebbe andato bene lo stesso. Era molto difficile all'epoca, ma guardandomi indietro ritengo che sia stata una delle migliori decisioni che abbia mai preso.Nell'attimo che mollai il college, potei anche smettere di seguire i corsi che non mi interessavano e cominciai invece a capitare nelle classi che trovavo più interessanti. Non è stato tutto rose e fiori, però. Non avevo più una camera nel dormitorio, ed ero costretto a dormire sul pavimento delle camere dei miei amici. Guadagnavo soldi riportando al venditore le bottiglie di Coca cola vuote per avere i cinque centesimi di deposito e poter comprare da mangiare.Una volta la settimana, alla domenica sera, camminavo per sette miglia attraverso la città per avere finalmente un buon pasto al tempio Hare Krishna: l'unico della settimana. Ma tutto quel che ho trovato seguendo la mia curiosità e la mia intuizione è risultato essere senza prezzo, dopo.Vi faccio subito un esempio. Il Reed College all'epoca offriva probabilmente la miglior formazione del Paese relativamente alla calligrafia. Attraverso tutto il campus ogni poster, ogni etichetta, ogni cartello era scritto a mano con calligrafie meravigliose. Dato che avevo mollato i corsi ufficiali, decisi che avrei seguito la classe di calligrafia per imparare a scrivere così.Fu lì che imparai dei caratteri serif e san serif, della differenza tra gli spazi che dividono le differenti combinazioni di lettere, di che cosa rende grande una stampa tipografica del testo. Fu meraviglioso, in un modo che la scienza non è in grado di offrire, perché era artistico, bello, storico e io ne fui assolutamente affascinato. Nessuna di queste cose però aveva alcuna speranza di trovare una applicazione pratica nella mia vita.Ma poi, dieci anni dopo, quando ci trovammo a progettare il primo Macintosh, mi tornò tutto utile. E lo utilizzammo tutto per il Mac. E' stato il primo computer dotato di una meravigliosa capacità tipografica. Se non avessi mai lasciato il college e non avessi poi partecipato a quel singolo corso, il Mac non avrebbe probabilmente mai avuto la possibilità di gestire caratteri differenti o font spaziati in maniera proporzionale. E dato che Windows ha copiato il Mac, è probabile che non ci sarebbe stato nessun personal computer con quelle capacità.Se non avessi mollato il college, non sarei mai riuscito a frequentare quel corso di calligrafia e i persona computer potrebbero non avere quelle stupende capacità di tipografia che invece hanno.Certamente all'epoca in cui ero al college era impossibile unire i puntini guardando il futuro. Ma è diventato molto, molto chiaro dieci anni dopo, quando ho potuto guardare all'indietro. Di nuovo, non è possibile unire i puntini guardando avanti; potete solo unirli guardandovi all'indietro. Così, dovete aver fiducia che in qualche modo, nel futuro, i puntini si potranno unire. Dovete credere in qualcosa - il vostro ombelico, il destino, la vita, il karma, qualsiasi cosa. Questo tipo di approccio non mi ha mai lasciato a piedi e invece ha sempre fatto la differenza nella mia vita.
La mia seconda storia è a proposito dell'amore e della perdita.Sono stato fortunato: ho trovato molto presto che cosa amo fare nella mia vita. Woz e io abbiamo fondato Apple nel garage della casa dei miei genitori quando avevo appena 20 anni. Abbiamo lavorato duramente e in 10 anni Apple è cresciuta da un'azienda con noi due e un garage in una compagnia da due miliardi di dollari con oltre quattromila dipendenti. L'anno prima avevamo appena realizzato la nostra migliore creazione - il Macintosh - e io avevo appena compiuto 30 anni, e in quel momento sono stato licenziato.Come si fa a venir licenziati dall'azienda che hai creato? Beh, quando Apple era cresciuta avevamo assunto qualcuno che ritenevo avesse molto talento e capacità per guidare l'azienda insieme a me, e per il primo anno le cose sono andate molto bene. Ma poi le nostre visioni del futuro hanno cominciato a divergere e alla fine abbiamo avuto uno scontro. Quando questo successe, il Board dei direttori si schierò dalla sua parte. Quindi, a 30 anni io ero fuori. E in maniera plateale.Quello che era stato il principale scopo della mia vita adulta era andato e io ero devastato da questa cosa. Non ho saputo davvero cosa fare per alcun imesi. Mi sentivo come se avessi tradito la generazione di imprenditori prima di me - come se avessi lasciato cadere la fiaccola che mi era stata passata. Incontrai David Packard e Bob Noyce e tentai di scusarmi per aver rovinato tutto così malamente. Era stato un fallimento pubblico e io presi anche in considerazione l'ipotesi di scappare via dalla Silicon Valley.Ma qualcosa lentamente cominciò a crescere in me: ancora amavo quello che avevo fatto. L'evolvere degli eventi con Apple non avevano cambiato di un bit questa cosa. Ero stato respinto, ma ero sempre innamorato. E per questo decisi di ricominciare da capo. Non me ne accorsi allora, ma il fatto di essere stato licenziato da Apple era stata la miglior cosa che mi potesse succedere.La pesantezza del successo era stata rimpiazzata dalla leggerezza di essere di nuovo un debuttante, senza più certezze su niente. Mi liberò dagli impedimenti consentendomi di entrare in uno dei periodi più creatvi della mia vita.Durante i cinque anni successivi fondai un'azienda chiamata NeXT e poi un'altra azienda, chiamata Pixar, e mi innamorai di una donna meravigliosa che sarebbe diventata mia moglie. Pixar si è rivelata in grado di creare il primo film in animazione digitale, Toy Story, e adesso è lo studio di animazione più di successo al mondo. In un significativo susseguirsi degli eventi, Apple ha comprato NeXT, io sono ritornato ad Apple e la tecnologia sviluppata da NeXT è nel cuore dell'attuale rinascimento di Apple. E Laurene e io abbiamo una meravigliosa famiglia. Sono sicuro che niente di tutto questo sarebbe successo se non fossi stato licenziato da Apple. E' stata una medicina molto amara, ma ritengo che fosse necessaria per il paziente.Qualche volta la vita ti colpisce come un mattone in testa. Non perdete la fede, però. Sono convinto che l'unica cosa che mi ha trattenuto dal mollare tutto sia stato l'amore per quello che ho fatto. Dovete trovare quel che amate. E questo vale sia per il vostro lavoro che per i vostri affetti. Il vostro lavoro riempirà una buona parte della vostra vita, e l'unico modo per essere realimente soddisfatti è fare quello che riterrete un buon lavoro.E l'unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fate. Se ancora non l'avete trovato, continuate a cercare. Non accontentatevi. Con tutto il cuore, sono sicuro che capirete quando lo troverete. E, come in tutte le grandi storie, diventerà sempre migliore mano a mano che gli anni passano. Perciò, continuate a cercare sino a che non lo avrete trovato. Non vi accontentate.
La mia terza storia è a proposto della morte.Quando avevo 17 anni lessi una citazione che suonava più o meno così: "Se vivrai ogni giorno come se fosse l'ultimo, sicuramente una volta avrai ragione". Mi colpì molto e da allora, per gli ultimi 33 anni, mi sono guardato ogni mattina allo specchio chiedendomi: "Se oggi fosse l'ultimo giorno della mia vita, vorrei fare quello che sto per fare oggi?". E ogni qualvolta la risposta è "no" per troppi giorni di fila, capisco che c'è qualcosa che deve essere cambiato.Ricordarsi che morirò presto è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per fare le grandi scelte della vita. Perché quasi tutte le cose - tutte le aspettative di eternità, tutto l'orgoglio, tutti i timori di essere imbarazzati o di fallire - semplicemente svaniscono di fronte all'idea della morte, lasciando solo quello che c'è di realmente importante.Ricordarsi che dobbiamo morire è il modo migliore che io conosca per evitare di cadere nella trappola di chi pensa che avete qualcosa da perdere. Siete già nudi. Non c'è ragione per non seguire il vostro cuore.Più o meno un anno fa mi è stato diagnosticato un cancro. Ho fatto la scansione alle sette e mezzo del mattino e questa ha mostrato chiaramente un tumore nel mio pancreas. Non sapevo neanche che cosa fosse un pancreas. I dottori mi dissero che si trattava di un cancro che era quasi sicuramente di tipo incurabile e che sarebbe stato meglio se avessi messo ordine nei miei affari (che è il codice dei dottori per dirti di prepararti a morire).Questo significa prepararsi a dire ai tuoi figli in pochi mesi tutto quello che pensavi avresti avuto ancora dieci anni di tempo per dirglielo. Questo significa essere sicuri che tutto sia stato organizzato in modo tale che per la tua famiglia sia il più semplice possibile. Questo significa prepararsi a dire i tuoi "addio". Ho vissuto con il responso di quella diagnosi tutto il giorno. La sera tardi è arrivata la biopsia, cioè il risultato dell'analisi effettuata infilando un endoscopio giù per la mia gola, attraverso lo stomaco sino agli intestini per inserire un ago nel mio pancreas e catturare poche cellule del mio tumore. Ero sotto anestesia ma mia moglie - che era là - mi ha detto che quando i medici hanno visto le cellule sotto il microscopio hanno cominciato a gridare, perché è saltato fuori che si trattava di un cancro al pancreas molto raro e curabile con un intervento chirurgico.Ho fatto l'intervento chirurgico e adesso sto bene. Questa è stata la volta in cui sono andato più vicino alla morte e spero che sia anche la più vicina per qualche decennio. Essendoci passato attraverso posso parlarvi adesso con un po' più di cognizione di causa di quando la morte era per me solo un concetto astratto e dirvi: Nessuno vuole morire.Anche le persone che vogliono andare in paradiso non vogliono morire per andarci. E anche che la morte è la destinazione ultima che tutti abbiamo in comune. Nessuno gli è mai sfuggito. Ed è così come deve essere, perché la Morte è con tutta probabilità la più grande invenzione della Vita. E' l'agente di cambiamento della Vita. Spazza via il vecchio per far posto al nuovo. Adesso il nuovo siete voi, ma un giorno non troppo lontano diventerete gradualmente il vecchio e sarete spazzati via. Mi dispiace essere così drammatico ma è la pura verità.Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro. Non fatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui offuschi la vostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione. In qualche modo loro sanno che cosa volete realmente diventare. Tutto il resto è secondario.Quando ero un ragazzo c'era una incredibile rivista che si chiamava The Whole Earth Catalog, praticamente una delle bibbie della mia generazione. E' stata creata da Stewart Brand non molto lontano da qui, a Menlo Park, e Stewart ci ha messo dentro tutto il suo tocco poetico. E' stato alla fine degli anni Sessanta, prima dei personal computer e del desktop publishing, quando tutto era fato con macchine da scrivere, forbici e foto polaroid. E' stata una specie di Google in formato cartaceo tascabile, 35 anni prima che ci fosse Google: era idealistica e sconvolgente, traboccante di concetti chiari e fantastiche nozioni. Stewart e il suo gruppo pubblicarono vari numeri di The Whole Earth Catalog e quando arrivarono alla fine del loro percorso, pubblicarono il numero finale. Era più o meno la metà degli anni Settanta e io avevo la vostra età. Nell'ultima pagina del numero finale c'era una fotografia di una strada di campagna di prima mattina, il tipo di strada dove potreste trovarvi a fare l'autostop se siete dei tipi abbastanza avventurosi. Sotto la foto c'erano le parole: "Stay Hungry. Stay Foolish.", siate affamati, siate folli.Era il loro messaggio di addio. Stay Hungry. Stay Foolish. Io me lo sono sempre augurato per me stesso. E adesso che vi laureate per cominciare una nuova vita, lo auguro a voi. Stay Hungry. Stay Foolish. Grazie a tutti.


Random #5 ~




(continuo a mostrare sintomi di pigrite acuta)

Riepilogo giornata ~

Oggi sono stata troppo smielata(mi manca il mio ragazzo)
Quindi devo rimediare in qualche modo


(mi piacerebbe saper disegnare manga splatter)




Cosplay e noia ~

Mi sono resa conto di recente che amo gli abiti bianchi, il problema è che mi stanno malissimo >3<
Uffa! 
Ok, meglio non pensarci e continuare a vestirsi sempre e solo di nero. Che solo quello mi sta bene. 

Vabbè, presto dovrò cominciare a pensare al prossimo cosplay che porterò. Penso che per la fiera a Lucca ce la farò a portare un paio di cosplay. Avevo pensato di portarne più di uno.
Lucy di Elfen Lied

Pikachu(Già portato al Ludicomix)


Katherine di Catherine(da trovare Catherine)


Vabbè, a parte questo, bah. YAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAWN (sbadiglio random)
Vorrei più soldi per fare i cosplay ç_ç

Random #4 ~


Bella domanda, bella domanda.

L'amore secondo alexlack ~

Amore è

perdonare nonostante i litigi,

prendersi per mano,


abbracciarsi e scordarsi tutto;


Amore è aversi sempre accanto


nonostante la lontananza ;



L'amore è mancarsi


e ritrovarsi,


Poi mancarsi di nuovo


e ritrovarsi subito dopo;


L'amore è impacciato, 


timido,

ma allo stesso tempo estroverso;


L'amore è tenero, giovane

Ma allo stesso tempo maturo e serio

L'amore è guardarsi negli occhi e non avere niente da dire;


L'amore è dolce


e amaro allo stesso tempo;



L'amore è sorpresa;


L'amore è aspettatitva;


L'amore è tutto;


Noi siamo l'amore.
Noi siamo tutto.

Piece of life ~ This or That, Heads or Tails ~

Le scelte mi circondano. Non è facile trovare una via d'uscita. Ho bisogno di scegliere una strada, scegliere un percorso, andare in una direzione e io non posso!  Merda! Quando il tuo cuore sta combattendo tra il buon senso comune e i tuoi sentimenti, quale pensi che vincerà? Il cuore vince tutto il tempo. Almeno, questo accade con me. Ma ... ma poi? Cosa posso vedere nei suoi occhi? Lacrime? Delusione? Tristezza? Rabbia? So che è tutta colpa mia, ma cosa posso fare? Non è mai stata una mia decisione. Non è mai stata una mia scelta. Il destino ci ha scelto. Il destino è unito a noi. Non si può combattere, nessuno può. Basta ... solo imparare a conviverci. Ho bisogno di entrambe le parti. Lasciatemi godere questa cosa folle e inaspettato che è apparso davanti a me e per favore, per favore, non tentare di rubare il mio sorriso perché, proprio come prima, finirò per perdermi ancora ...

(Tradotto da http://aglanceoflife.blogspot.it/)


Random #3 ~

Perché tutti questi random? >w<
Sono un po' a corto di idee...

E' così figo avere un blog(che nessuno legge)
Ahahah.

Vabbè, FRAGOLE COL CIOCCOLATO FUSO *3*

Let's play Hide and Seek ~ (Random #2 ~)


(Vorrei vivere nel 1800 in un castello francese) 

Quadro ~

Sembrava quasi un quadro: 
lentamente scivolava l'occhio sui dettagli fini e perfetti, quasi ad indicare la perfezione nella sua insufficienza.

Seven Things Test ~

~
Seven things that makes you happy:
  1. Gatti
  2. Il mio ragazzo
  3. Gelato al pistacchio
  4. Fumetti
  5. Avere soldi 
  6. Dormire
  7. Pesche
Seven most important things in your room:
  1. Pc
  2. Manga (*^*)
  3. PS3 (del mio ragazzo)
  4. Foto random
  5. Peluches
  6. DS + relativi giochi
  7. Letto
Seven random facts about you:
  1. Ho i capelli mezzi rossi e mezzi marroni, un disastro(presto cambieranno)
  2. Mi vesto quasi esclusivamente di nero
  3. Sono permalosa e dall'incazzatura facile
  4. Sono estremamente pigra
  5. Ho un ragazzo che mi piace tanto tanto
  6. Amo dormire
  7. La sera dopo cena amo guardare film
Seven things you plan to do before you die:

  1. Visitare gli Stati Uniti e il Giappone
  2. Vivere all'estero
  3. Diventare miliardaria
  4. Avere una famiglia felice
  5. Fare il bagno nella futura piscina della mia futura casa
  6. Diventare una "ginnasta vita parallela" (cit)
  7. Comprare un iPhone

Seven things you can do:

  1. Disegnare
  2. Giocare a pallavolo
  3. Dormire
  4. Sciare
  5. Fare foto
  6. Nuotare
  7. Cucire(in parte)

Seven body parts that attract you to the opposite sex:

  1. Capelli
  2. Fisico
  3. Carattere
  4. Occhi
  5. Bocca
  6. Naso
  7. Culo (>3<)

Seven things that you say the most:

  1. «....in una maniera assurda!»
  2. «Madonna, come sei!»
  3. «Te non stai bene»
  4. «Non ho voglia»
  5. «Bah!»
  6. «Yep.»
  7. «Si va in motore?»

Seven songs you've recently listen to:

  1. Asking Alexandria - Not the American average
  2. Bring me the horizon - Pray for Plagues
  3. Suicide Silence - Wake Up
  4. MGMT - Time to pretend
  5. Led Zeppelin - Stairway To Heaven
  6. Stevie Ray Vaughan and Double Trouble - Voodoo Child
  7. Iron Maiden - Fear of the Dark

Seven movies/dramas you've recently watch:

  1. Come l'acqua per gli elefanti
  2. I soliti idioti - il film
  3. Amore e Guerra
  4. Shining
  5. L'Esorcista
  6. Misery non deve morire
  7. Kick-Ass


martedì 12 giugno 2012

Nonsense ~


(ha un occhio strabico, ma gli voglio bene ugualmente)
(esatto, voglio bene a un disegno)

Time to pretend ~

Io mi sento rude, mi sento spietato, 
sono nel fiore degli anni 
facciamo un pò di musica, facciamo un po’ di soldi, 
troviamo qualche modella come moglie 
mi trasferirò a Parigi, mi farò un po’ d’eroina 
e mi fotterò le star 
tu, amico, l’isola, la cocaina e le macchine di classe 

questa è la nostra decisione: 
vivere in fretta e morire giovani 
abbiamo la visione, ora cerchiamo di spassarcela un pò 
si è opprimente, ma cos’altro possiamo fare? 
trovare lavori d’ufficio e 
svegliarci la mattina facendo i pendolari? 

dimentichiamo le nostre mamme e i nostri amici 
eravamo destinati a fingere 

mi mancheranno i campi giochi e gli animali 
e i vermi sotterrati nella terra 
mi mancherà il comfort della mamma e il peso del mondo 
mi mancherà mia sorella, mio padre, il mio cane e casa mia 
si, mi mancherà la noia, la libertà e il tempo passato da solo 

ma non c’è proprio nulla, nulla che possiamo fare 
dobbiamo dimenticare l’amore, 
la vita può sempre ripartire da zero 
le modelle avranno bambini, noi divorzieremo 
troveremo qualche altra modella, 
ogni cosa troverà la sua strada 

soffocheremo con il nostro stesso vomito e sarà la fine 
eravamo destinati a fingere



MGMT - Time to pretend


Considerazioni personali ~

Non ascolto musica commerciale. Non vado in discoteca. Mi vesto di nero e ho i capelli rossi. Non sono diversa. E' brutto sentirsi catalogati in base ai gusti che hai. Una parte di me se ne frega, ma un'altra ci sta male. Dico sempre al mio ragazzo che del parere della gente non gliene deve importare niente, che è la sua opinione quella importante, però a volte mi capita di andare a scuola e vedere la gente che mi indica e mi cataloga come la "darkettona". Non dico che ci resto male, ma che semplicemente perdo stima nei confronti dell'opinione degli altri. Le critiche fanno solo crescere. 
 
Blessthefall - Promised Ones

Diario ~

(Direi che per ora basta con le top 3)
Aw, che bello, è arrivata l'estate. Dopodomani ho in programma di andare in campeggio con dei miei compagni di scuola, chissà come sarà. Il mio ragazzo è un po' scettico alla cosa, perché non vuole che dorma con altri maschi(come dargli torto?), ma io vorrei tanto andare in campeggio! (Gwargh)

A fine mese sarà il compleanno del mio ragazzo, e ho paura che si voglia comprare il regalo che voglio fargli. No, non devo essere così pessimista. Al massimo se lo becco prima che se lo compri lo posso fermare, ma la sorpresa è rovinata. Meglio pensare a un piano B. E alla svelta.

Ora che la scuola è finita, mi posso dedicare al dolce far niente. Compiti per le vacanze non ce ne sono(nessuno sa il perché). L'unica cosa che mi dispiace è che la mia professoressa di italiano forse non sarà con la mia classe il prossimo anno. E' la mia professoressa preferita e non voglio proprio che se ne vada! Meglio non pensarci.


Voglio andare al mare! :)


Quali sono i tuoi programmi per le vacanze?


Anime preferiti ~


E non poteva mancare anche la top 3 degli anime preferiti! Non sarà una classifica, perchè questi anime li amo tutti allo stesso modo. Hanno tutti dei generi diversi, che io amo ugualmente.




Toradora! ~



Amo quest'anime
Episodi: 25
Genere: Romantico, commedia


~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~  

Death Note ~ 

Amo quest'anime
Episodi: 37
Genere: Giallo, poliziesco

~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ 

Elfen Lied ~ 
Amo quest'anime
Episodi: 13
Genere: Psicologico, splatter

Quali sono i tuoi anime preferiti?