martedì 12 giugno 2012

Time to pretend ~

Io mi sento rude, mi sento spietato, 
sono nel fiore degli anni 
facciamo un pò di musica, facciamo un po’ di soldi, 
troviamo qualche modella come moglie 
mi trasferirò a Parigi, mi farò un po’ d’eroina 
e mi fotterò le star 
tu, amico, l’isola, la cocaina e le macchine di classe 

questa è la nostra decisione: 
vivere in fretta e morire giovani 
abbiamo la visione, ora cerchiamo di spassarcela un pò 
si è opprimente, ma cos’altro possiamo fare? 
trovare lavori d’ufficio e 
svegliarci la mattina facendo i pendolari? 

dimentichiamo le nostre mamme e i nostri amici 
eravamo destinati a fingere 

mi mancheranno i campi giochi e gli animali 
e i vermi sotterrati nella terra 
mi mancherà il comfort della mamma e il peso del mondo 
mi mancherà mia sorella, mio padre, il mio cane e casa mia 
si, mi mancherà la noia, la libertà e il tempo passato da solo 

ma non c’è proprio nulla, nulla che possiamo fare 
dobbiamo dimenticare l’amore, 
la vita può sempre ripartire da zero 
le modelle avranno bambini, noi divorzieremo 
troveremo qualche altra modella, 
ogni cosa troverà la sua strada 

soffocheremo con il nostro stesso vomito e sarà la fine 
eravamo destinati a fingere



MGMT - Time to pretend


Nessun commento:

Posta un commento